• Pubblicità
  • Ematocrito basso come si evidenzia

    Ematocrito basso come si evidenzia Per identificare le conseguenze di un ematocrito basso si fa riferimento alle manifestazioni che accompagnano i soggetti che presentano un numero ridotto di globuli rossi rispetto ai valori considerati normali. La misurazione dell’ematocrito (Hct) consente di rilevare la percentuale del volume occupato da globuli rossi, globuli bianchi e piastrine, le cosiddette cellule figurate, in un […]
    Continua..
  • Sindrome di Bernard-Soulier le caratteristiche della malattia ematica

    Sindrome di Bernard-Soulier le caratteristiche della malattia ematica Nell’elenco delle malattie ematiche che hanno una causa genetica figura anche la sindrome di Bernard-Soulier con cui si fa riferimento a diversi disturbi a carattere autosomico recessivo o codominante a carico delle piastrine, interessando selettivamente il recettore del fattore di von Willebrand della coagulazione del sangue. Questa patologia molto rara può assumere in ambito […]
    Continua..
  • Approfondimenti

    Ortica proprietà curative a livello ematico

    Ortica proprietà curative a livello ematico Tra le piante selvatiche ricche di virtù, l’ortica è molto apprezzata anche per le sue proprietà curative a livello ematico grazie ad una composizione variegata di principi attivi quali: silicio, ferro, manganese, potassio, calcio, flavonoidi, cumarina, acidi fenolici, tannini, polisaccaridi, carotene, istamina, acetilcolina, clorofilla, acido gallico, acido formico, vitamine […]
    Continua..
  • Approfondimenti

    Formazione di gruppi carbammato nell’emoglobina come avviene

    Formazione di gruppi carbammato nell’emoglobina come avviene La formazione di gruppi carbammato nell’emoglobina avviene attraverso una specifica reazione di gruppi amminici terminali delle catene di globina con l’anidride carbonica,  in questo modo aumenta la tendenza al rilascio delle restanti molecole di ossigeno legate; attraverso questa reazione si attiva un processo di maggiore stabilizzazione dell’emoproteina, nome con cui si definiscono le […]
    Continua..
  • Emoglobina diminuita conteggio reticolocitario

    Emoglobina diminuita conteggio reticolocitario Tra i parametri utili per la classificazione delle diverse forme di anemia viene esaminata in caso di emoglobina diminuita il conteggio reticolocitario che permette di misurare i reticolociti che rappresentano gli elementi di transizione tra eritroblasti nucleati e globuli rossi, la cui permanenza nel midollo osseo e nel sangue periferico è di 24 […]
    Continua..
  • Cellule del sangue si formano rapidamente dalle cellule staminali: ricerca canadese

    Cellule del sangue si formano rapidamente dalle cellule staminali: ricerca canadese Per circa 60 anni è stata ritenuta vera la teoria secondo la quale la formazione delle cellule ematiche fosse scandita da diversi passaggi intermedi, ma grazie ad uno studio canadese è emerso chiaramente che le cellule del sangue si formano rapidamente dalle cellule staminali. I ricercatori […]
    Continua..
  • Valori dell’ematocrito superiori alla norma

    Valori dell’ematocrito superiori alla norma Diversi fattori i fisiologici ed altri patologici possono influenzare i valori dell’ematocrito con cui si misura il rapporto che intercorre tra gli elementi figurati del sangue ed il plasma, rappresentando quindi il rapporto percentuale tra i globuli rossi e la parte liquida del sangue. Rispetto alle donne, gli uomini presentano un valore superiore […]
    Continua..
  • Saturazione di ossigeno pulsossimetro

    Saturazione di ossigeno pulsossimetro In caso di malattie polmonari ed altre problematiche può subire un calo la percentuale di eritrociti che trasporta quantità fisiologiche di ossigeno con effetti sul livello della saturazione di ossigeno da monitorare con il pulsossimetro. Per una rapida indicazione dei livelli di saturazione ematica si può adoperare un dispositivo di facile […]
    Continua..
  • Curva glicemica nella diagnosi del diabete mellito

    Curva glicemica nella diagnosi del diabete mellito Tra gli esami utili per rilevare alterazioni del metabolismo dei carboidrati, la curva glicemica è un utile strumento per la diagnosi del diabete mellito, si tratta nello specifico di un test di tolleranza al glucosio noto anche con il termine di curva da carico (Oral Glucose Tollerance Test, OGTT) o test da carico […]
    Continua..
  • Idrope fetale con Hb di Bart

    Idrope fetale con Hb di Bart L’assenza di 4 geni alfa-globinici determina l’idrope fetale con Hb di Bart, una malattia dovuta alle mutazioni dei geni HBA1 e HBA2 che costituisce la forma più severa di alfa-talassemia in quanto risulta quasi sempre letale visto che chi ne è affetto presenta delle caratteristiche che risultano non compatibili con la vita extrauterina, […]
    Continua..