Emoglobina fetale alta: quali sono le principali cause

Emoglobina alta

Emoglobina fetale alta a cosa è dovuta

Con la sigla HbF si indica la forma di emoglobina che permette al feto di ricavare l’ossigeno direttamente dal sangue materno. L’emoglobina F, si attesta su valori diversi fino al primo anno di vita rispetto alla forma adulta, questo perché questa forma è in grado di coniugarsi con l’ossigeno in maniera più stretta rispetto alla proteina adulta, proprio per favorire l’ossigenazione dei tessuti e degli organi del feto attraverso il sangue materno. Il controllo di questo parametro va regolarmente valutato in quanto l’emoglobina fetale alta oppure bassa sono indicatori di possibili patologie, l’HbF più alta rispetto ai valori di riferimento negli adulti è da ricondurre a malattie genetiche quali: persistenza ereditaria di emoglobina fetale, anemia falciforme, beta talassemia, delta-beta talassemia, varianti instabili della catena beta-globinica. Talvolta quando si registra l’aumento dei valori dell’emoglobina fetale questo fattore è dovuto a cause acquisite di tipo patologico come ad esempio: leucemia; tireotossicosi, ossia un eccessivo livello di ormoni tiroidei; coriocarcinoma (formazione tumorale della placenta); epatoma; incompleto sviluppo del midollo osseo. Altre notizie si trovano su Emoglobina alta: le possibili cause.

Pubblicità

Il graduale calo dei valori entro il primo anno di vita

emoglobina fetale alta

emoglobina fetale alta

Il tasso di emoglobina nel feto risulta essere superiore al 50% rispetto a quella materna, dopo la nascita la concentrazione di emoglobina fetale rappresenta circa il 70-90% dei valori dell’emoglobina totale presente in circolo nei globuli rossi del neonato, anche se in essi è contenuta anche una piccola quantità di emoglobina adulta che si attesa però sui valori esigui pari a circa il 2,5-5% rispetto alla totalità dei valori di questa proteina. La forma di emoglobina fetale nel neonato continua ad essere prodotta dall’organismo anche dopo la nascita, anche se la sua concentrazione va incontro ad un progressivo calo di tipo fisiologico per raggiungere al sesto mese di vita del bambino un livello inferiore all’8% rispetto ai valori totali dell’emoglobina, per poi scendere ulteriormente fino ad attestarsi su una soglia inferiore all’1% entro il primo anno di vita del bambino. Per approfondimenti si rimanda all’articolo Emoglobina urine gravidanza a cosa attribuire l’anomalia.

Pubblicità