Emoglobina glicosata alimenti che possono abbassarla

Emoglobina glicosilata

Emoglobina glicosata alimenti utili per i diabetici

Grazie ai risultati di diverse ricerche è emerso che è possibile abbassare i valori di emoglobina glicosata adottando una dieta incentrata su alcuni alimenti che riescono a ridurre i livelli di glicemia. Tra gli alimenti che favoriscono questa riduzione vi è il cavolo: grazie all’assunzione regolare di questa verdura si stimola il ripristino della funzione renale e la perdita di peso, inoltre possiede delle valide proprietà antiossidanti e anti-iperglicemiche da sfruttare positivamente nel trattamento contro il diabete. In caso di aumento dei valori dell’emoglobina glicosata bisogna inserire nella propria dieta anche il cetriolo in quanto contiene un ormone che contribuisce a produrre l’insulina da parte delle cellule beta del pancreas, in particolare in questo ortaggio è presente l’erepsina ossia un enzima che prende parte al frazionamento delle proteine in eccesso nei reni. I diabetici possono poi inserire nella loro alimentazione anche il sedano in particolare centrifugato ed assunto come succo fresco in quanto attiva un valido effetto anti-diabetogeno. Per altre informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Emoglobina glicosilata nei soggetti diabetici.

Pubblicità

Le mandorle e le noci

emoglobina glicosata alimenti

emoglobina glicosata alimenti

Per un corretto controllo del diabete si consiglia anche la frutta secca da assumere comunque modicamente, in particolare le mandorle e le noci sono utili contro il diabete e le malattie cardiache, inoltre le noci e le mandorle consentono di tenere sotto controllo i livelli di glucosio. Alcuni ricercatori hanno infatti rilevato come le mandorle risultino utili nel ridurre i livelli di colesterolo totale e LDL, senza arrecare effetti negativi sulla glicemia. Nello specifico le noci in quanto contengono acidi grassi omega-3, acido alfa-linolenico e grassi monoinsaturi sono in grado di far calare il livello di colesterolo totale e LDL favorendo così la riduzione di complicanze che possono portare all’ictus; le noci se inserite in una dieta per diabetici, a basso apporto di grassi attivano un effetto cardioprotettivo. Invece le mandorle garantiscono un buon apporto di vitamina E, magnesio e fibre che hanno uno scopo prevenivo nei confronti del diabete. Maggiori notizie su Hb emoglobina glicata: per prevedere eventuali complicanze.

Pubblicità