Emoglobina glicosilata HbA1c: le cause dell’aumento dei valori

Emoglobina glicosilata

Emoglobina glicosilata HbA1c per gestire la glicemia media

Emoglobina glicosilata HbA1c è un indicatore clinico che permette di controllare il diabete di tipo 2 per gestire la glicemia media degli ultimi 2-3 mesi, in questo modo è possibile anche valutare se i valori da un esame all’altro rientrano nel range dei valori di riferimento, avendo così la possibilità di valutare se la terapia seguita è efficace oppure no: se la misura dell’HbA1c è condizionata dalla terapia seguita, allora il  medico potrà modificare il trattamento per riportare i valori nella soglia di normalità che si attesta sui valori ≤ 7%. L’emoglobina glicosilata è un dato preventivo che permette di misurare la quantità di zucchero che si accumula nel sangue: un valore normale di HbA1c evita che si vengano a sviluppare delle condizioni favorevoli che possono causare l’insorgenza di malattie gravi connesse con il decorso della malattia diabetica, in particolare i valori troppo elevati di HbA1c possono determinare l’insorgenza di aggravamenti delle condizioni di salute delle persone affette da diabete di tipo 2 che possono manifestare la comparsa di patologie agli occhi, al cuore, ai reni, ai nervi. Maggiori informazioni si trovano su Emoglobina glicosilata valori: le nuove misurazioni di HbA1c.

Pubblicità

Le cause che possono aumentare il valore dell’ HbA1c

emoglobina glicosilata HbA1c

emoglobina glicosilata HbA1c

I valori dell’HbA1c sono un parametro importante per la salute dei soggetti che hanno il diabete di tipo 2 ed infatti si raccomanda di sottoporsi regolarmente all’esame di emoglobina glicosilata, con una cadenza periodica che prevede almeno due test all’anno. Nei soggetti che tendono ad avere costantemente dei livelli alti di emoglobina glicata è necessario individuare l’eziologia che determina questa alterazione dei valori di glicemia media: il diabetologo dovrà quindi individuare le possibili cause, di solito si tratta di cattive abitudini alimentari da ricondurre a pasti troppo abbondanti; tra gli altri fattori che possono innalzare l’emoglobina glicosilata ci sono anche delle terapie antidiabetiche inefficaci oppure l’insorgenza di infezioni; non vanno poi trascurati la sedentarietà o lo stress. Per approfondimenti si rimanda alla lettura dell’articolo Emoglobina glicosilata nei soggetti diabetici.

Pubblicità