Esame dell’eritropoietina quando viene richiesto

Approfondimenti

Esame dell’eritropoietina quando viene richiesto

Quando si evidenziano dati anomali dalle analisi dell’emocromo può essere richiesto l’esame dell’eritropoietina utile in particolare quando le alterazioni riguardano il numero degli eritrociti e l’emoglobina, si tratta inoltre di un’indagine che viene eseguita quando il quadro clinico presentato dal paziente fa sospettare la presenza di un’anemia e nello specifico l’esame dell’eritropoietina consente di formulare una diagnosi differenziale; l’indagine viene prescritta quando si riscontra un’anemia la cui causa non è da ascrivere a sideropenia, deficit di vitamina B12 o folati, emolisi, emorragie, il soggetto comunque evidenzia un quadro clinico caratterizzato da un ridotto numero di eritrociti, di emoglobina e di ematocrito con livelli di reticolociti normali o diminuiti. Questo tipo di indagine permette di distinguere tra un’insufficienza nell’eritropoiesi a livello midollare ed una carenza di eritropoietina, un’altra condizione che può essere valutata meglio con questo esame è l’eccesso di eritrociti causato da un’iperproduzione dell’ormone dell’eritropoietina; nello specifico permette di determinare se l’anemia è causata da un deficit di eritropoietina o dalla mancata risposta all’ormone, i soggetti colpiti da insufficienza renale cronica vengono periodicamente controllati attraverso l’esame per valutare l’impatto dell’insufficienza renale sull’eritropoiesi.

Pubblicità

I possibili quadri patologici

esame dell’eritropoietina

esame dell’eritropoietina

Si possono delineare diversi quadri clinici tenendo conto dei livelli dell’ormone, quindi se i valori di eritropoietina risultano incrementati in un paziente anemico con un numero insufficiente di nuovi eritrociti, l’anemia potrebbe dipendere da un deficit della funzione ematopoietica del midollo osseo; in alcuni casi il soggetto anemico può presentare dei livelli di eritropoietina entro oppure al di sotto del range dei valori normali quindi il deficit potrebbe interessare la funzionalità renale; se un paziente evidenzia come anomalia un aumento del numero di eritrociti e del livello di eritropoietina probabilmente risente di una condizione di iperproduzione dell’ormone sia da parte del rene che di altri tessuti; si può inoltre riscontrare un aumento degli eritrociti non associato ad incremento dell’eritropoietina, dal momento che la policitemia ha cause svincolate dalla produzione di eritropoietina.

Pubblicità