Hb emoglobina glicata: per prevedere eventuali complicanze

Emoglobina glicata

Hb emoglobina glicata: controllo glicemico

Con i valori di Hb emoglobina glicata si misura nei pazienti diabetici quel particolare tipo di emoglobina che si forma attraverso il legame con il glucosio, quando nel sangue è presente un’alta concentrazione di glucosio. Questo esame viene richiesto non solo come analisi diagnostica per rilevare i livelli del diabete ma anche come controllo periodico con cui poter gestire lo stesso andamento di questa malattia cronica, ma è anche un indice utile per valutare se la terapia seguita dal paziente per controllare il diabete si rivela efficace. La misurazione dell’emoglobina glicata è considerato un buon indice di controllo per valutare i livelli del diabete di tipo 2 in tempi lunghi, invece i valori dell’emoglobina glicata non permettono di stimare la variabilità glicemica inoltre questo esame non consente di rilevare gli episodi di ipoglicemia. Tra i vantaggi che si possono ascrivere a questo esame bisogna tener conto che l’emoglobina glicata è uno strumento sicuro per controllare il diabete. Un valore di HbA1c non superiore al 7% rappresenta il limite ideale per evitare il sopraggiungere di complicazioni tardive, mentre valori compresi tra 5.7% e 6.4% ossia tra 39 e 46 mmol/mol, identificano una condizione di prediabete. Altre notizie su Maggiori notizie su Emoglobina glicata valori: come viene misurata.

Pubblicità

Le possibili anomalie

hb emoglobina glicata

hb emoglobina glicata

Il valore di HbA1c deve essere tenuto sotto controllo nei pazienti diabetici attraverso degli esami costanti per appurare che il tasso di emoglobina glicata non aumenti troppo, in quanto questo valore potrebbe causare gravi danni. Quando i valori della glicemia presenti nel sangue evidenziano un innalzamento questo può dipendere da casi d’insufficienza renale cronica che determina delle gravi disfunzioni epatiche; talvolta il soggetto può soffrire si anemia ipocromica che si contraddistingue dalle altre forme di anemia per la riduzione della quantità di emoglobina presente sulla superficie dei globuli rossi. Se invece si rilevano dei valori più bassi di emoglobina glicata rispetto al normale allora si è in presenza di un caso di emolisi, un fenomeno caratterizzato dalla distruzione della membrana dei globuli rossi, causando così un abbassamento dei valori di emoglobina. Maggiori informazioni su Emoglobina glicata diabete: criterio diagnostico per monitorare la malattia.

Pubblicità