Legame cooperativo dell’ossigeno nell’emoglobina

Approfondimenti

Legame cooperativo dell’ossigeno nell’emoglobina

Il legame cooperativo dell’ossigeno nell’emoglobina ha un significato fisiologico importante per il corpo visto che l’ossigeno deve essere trasportato nel torrente circolatorio dai polmoni ai tessuti ad elevata attività metabolica sfruttando la cooperatività tra i siti di legame che render il trasporto più proficuo. La funzione principale dell’emoglobina è quella di trasportare non solo l’ossigeno visto che assolve anche ad un’altra funzione che si traduce nel trasporto di sostanze ai tessuti. Nel percorso dai polmoni, ricchi di ossigeno, verso i tessuti, l’emoglobina veicola ossigeno e nel percorso inverso invece ha il compito di trasportare gli scarti raccolti dai tessuti, a partire dall’anidride carbonica prodotta nel metabolismo. Nei polmoni l’emoglobina risulta totalmente saturata con l’ossigeno, succesivamente quando questa proteina ematica raggiunge i tessuti e rilascia l’ossigeno, il livello di saturazione scende progressivamente; il rilascio dell’ossigeno avviene in modo cooperativo per poter favorire una corretta distribuzione a vari tessuti dell’organismo.

Pubblicità

Processo evolutivo: codificazione di nuove strutture delle catene dell’emoglobina

legame cooperativo dell'ossigeno nell'emoglobina

legame cooperativo dell’ossigeno nell’emoglobina

Nello sviluppo di ogni essere umano si individuano forme diverse di emoglobine (fetali, embrionali, dell’uomo adulto) caratterizzate da specifiche catene dotate di strutture differenti pur presentando delle affinità funzionali tra loro dal momento che hanno lo stesso scopo di trasportare ossigeno ai diversi distretti anatomici. La presenza di catene diverse risponde ad esigenze legate ad ogni fase di sviluppo, quindi nel corso del processo evolutivo degli organismi l’emoglobina è andata incontro ad un processo di sviluppo e di specializzazione per assolvere al meglio al trasporto di ossigeno in tutto il corpo. All’inizio della catena evolutiva l’emoglobina si limitava a trasportare ossigeno in organismi di piccole dimensioni, successivamente la proteina ematica risentendo della stessa evoluzione gli organismi caratterizzata da un incremento delle dimensioni ha subito una modifica importante con lo scopo di portare l’ossigeno in zone più lontani dal punto in cui ne era ricco, per favorire questa modificazione nel corso del processo evolutivo sono state codificate nuove strutture delle catene che compongono l’emoglobina.

Pubblicità