Misurazione dell’emoglobina glicosilata in evoluzione

Approfondimenti Emoglobina glicosilata Valori emoglobina
Misurazione-dell'emoglobina-glicosilata-in-evoluzione

Novità sulla misurazione dell’emoglobina glicosilata

Misurazione-dell'emoglobina-glicosilata-in-evoluzione

Misurazione-dell’emoglobina-glicosilata-in-evoluzione

Qualsiasi soggetto diabetico ha fra le sue priorità la misurazione
dell’emoglobina glicosilata, specifico valore del sangue fondamentale per la corretta valutazione della media glicemica degli ultimi tre mesi, così da apportare eventuali variazioni alla terapia portata avanti se necessarie. Infatti mediante la misurazione dell’emoglobina glicosilata, viene monitorato con certezza l’equilibrio glicemico nei soggetti diabetici ma, volendo, anche nei soggetti che non soffrono di patologie particolari ma vogliono tenere sotto controllo il loro stato di salute. Coloro i quali dipendono dalla terapia insulinica, debbono effettuare la misurazione dell’emoglobina glicosilata ogni tre mesi, mediante un comunissimo prelievo di sangue venoso a digiuno. Proprio per questa frequenza di controllo, è comprensibile come, soprattutto per i bambini, questo appuntamento non sia dei più graditi, per questo si è lavorato con impegno per ideare una nuova tecnica di misurazione dell’emoglobina glicosilata. Essa è effettuata tramite sangue capillare, cioè utilizzando una piccola goccia di sangue estratta da un dito mediante il classico pungidito che i bambini già usano quotidianamente per misurare il livello della glicemia.

Pubblicità

Caratteristiche della misurazione dell’emoglobina glicosilata

La nuova e particolare tecnica di misurazione dell’emoglobina glicosilata non
solo è più allettante per i bambini nella sua modalità di svolgimento, ma è
anche molto attraente per gli stessi in quanto non richiedente digiuno. Del
resto era insopportabile continuare a sottoporre bimbi anche molto piccoli a
prelievi invasivi e ravvicinati fra loro. La nuova misurazione dell’emoglobina
glicosilata è nata quindi non esclusivamente per amore del progresso medico-
scientifico, ma soprattutto per alleviare ai bambini un problema già enorme
per loro, spesso considerato insormontabile anche dalle famiglie che li
assistono giorno per giorno. Gradualmente poi, con la crescita, per loro sarà un
gioco da ragazzi effettuare personalmente la misurazione dell’emoglobina
glicosilata, così da vivere con molta più leggerezza la patologia di cui soffrono.

Pubblicità