Perdita di peso e metabolismo

Comment

Approfondimenti

Sempre più persone cercano di migliorare il proprio stile di vita facendo movimento, adottando una dieta più salute e lo fanno soprattutto per recuperare un peso forma e in previsione della prova costume. La paura della prova costume può essere un’ottima idea per andare incontro ad uno stile di vita sano, sia per perdere i chili di troppo e piacersi di più ma anche per promuovere una migliore salute generale.

Bisogna però seguire una dieta personalizzata sulla base della condizione individuale e del metabolismo.
Ad esempio bisogna capire qual è il rapporto con l’energia che entra nel nostro corpo e quella che esce. Ognuno di noi è diverso dall’altro sia per costituzione fisica e genetica sia per stile di vita (orari in cui si assumono gli alimenti, eventuale attività sportiva,ecc.) sia per metabolismo.

Che cos’è il metabolismo e come funziona

Il metabolismo basale è ciò che il nostro organismo consuma e spende in energia mantenendo le funzioni vitale. È  l’insieme di tutti i processi metabolici necessari a tenerci in vita.

Metabolismo generale si intende la somma di tutti i processi metabolici necessari per farci fare tutte le normali attività che portiamo avanti quotidianamente.

Ad esempio se noi ci esponiamo al freddo, durante l’inverno, il metabolismo si riattiva e bruciamo più calorie, purtroppo questo non accade più perché le nostre case e gli ambienti di lavoro abbiamo delle temperature elevate, tendiamo a coprirci sempre di più e quindi perdiamo l’occasione di accelerare il metabolismo e bruciare più calorie.

Per spiegare il funzionamento del metabolismo e la condizione necessaria a bruciare le calorie dobbiamo differenziare tra tessuto adiposo bruno e tessuto adiposo bianco.

Sinteticamente possiamo dire che il tessuto adiposo bianco tenda a “risparmiare” energia mentre quello bruno a “bruciare” sotto forma di calore.

Ad esempio se abbiamo un po’ di freddo, possiamo trasformare il tessuto adiposo bianco in tessuto adiposo bruno e quindi andiamo a bruciare calorie. Ma se invece tendiamo a coprirci il più possibile questo non accade. Se ci copriamo troppo non produciamo il tessuto adiposo bruno che serve a bruciare calore e produrre calore.

Pubblicità

Ma come bisogna fare per perdere peso e come partire? Al nastro di partenza ognuno di noi è diverso, prima di tutto su base genetica, ma dipende anche dall’età e possiamo partire dal girovita. Il consiglio è di misurare il girovita e verificare se siete al di sopra di 94 cm per la donna e di 80 cm per l’uomo allora bisogna fare qualcosa, non solo per un fatto estetico, ma per il fatto che il tessuto adiposo e il girovita abbondante può essere la misura di patologie più gravi, come ad esempio la sindrome metabolica.

La sindrome metabolica ad esempio è un indicatore che ci sta dicendo di stare attenti e possiamo ammalarci di qualcosa. Ad esempio se abbiamo il colesterolo buono basso, i trigliceridi un po’ mossi oppure la glicemia intorno ai 100, non i valori del diabete conclamati. Sono tutte delle spie che ci dicono di tornare indietro ad uno stato di salute ottimale. E’ bene ricordare anche che se siamo in uno stato di sindrome metabolica o di sovrappeso fa si che il nostro corpo ha il 30% in meno di capacità di rispondere ai farmaci in caso di malattia. Se siamo in una condizione di salute funzionano meglio i farmaci ma soprattutto i nutrienti vengono assunti meglio e riescono ad attivare circa 1000 geni anti infiamattori mentre nel soggetto con obesità addominale ne attivano 1/5 perché quel soggetto è già impegnato a “combattare” altre infiammazioni.

Per tornare ad uno stato di salute bisogna:

– diminuire l’indice glicemico

– assumere pasti in orari regolari

– regolarizzare ritmi sonno/veglia

E’ molto importante assumere il cibo al momento giusto perché questo può incidere sul metabolismo. Ad esempio se cominciamo la giornata facendo una buona colazione ricca e completa riusciamo a dare un ottimo starter per il metabolismo.

Se non facciamo colazione, il metabolismo va in difesa, andando in blocco metabolico e preserva le calorie in vista di una giornata in cui non ci saranno abbastanza calorie da spendere.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.