Emoglobina » Blog Archives

Tag Archives: diabete

La cannella, rimedio utile contro l’emoglobina alta

La cannella riduce i livelli di emoglobina

La-cannella,-rimedio-utile-contro-l'emoglobina-alta

La-cannella,-rimedio-utile-contro-l’emoglobina-alta

Varie ricerche empiriche hanno provato che l’assunzione costante e regolata di cannella riduce i livelli di emoglobina glicata nel sangue, in sole dodici settimane! Ridurre i livelli di emoglobina glicata nel sangue è vitale in pazienti diabetici, in quanto in concentrazioni elevate tende a perdere la sua fisiologica funzionalità di trasporto dell’ossigeno ai tessuti producendo effetti contrari e devastanti. Una tazza d’infuso di cannella è quindi un vero toccasana per chi presenta tale alterazione, il più delle volte spia della presenza di diabete. La cannella fa pensare ai tradizionali bastoncini aromatici intensi e caratteristici, molto utilizzati per condire piatti sia dolci che salati. Come già evidenziato, le proprietà salutistiche della cannella sono molte e varie: oltre a tenere a bada i livelli di emoglobina in circolo nel sangue, la sua corteccia ad esempio ha un potere altamente antiossidante, inoltre favorisce la funzione digestiva e supporta il metabolismo dei carboidrati. Quest’ultimo è un parametro molto importante da tenere sotto controllo, in quanto ad una sua alterazione consegue un rischioso accumulo di grassi, soprattutto a livello addominale, una delle cause principali provocanti il diabete. Continue reading

Published by:

Dieta diabete: il ruolo dell’alimentazione nella cura della malattia

Dieta diabete: dietoterapia

Una dieta appropriata costituisce un punto centrale nella terapia per il diabete mellito, di fatto un corretto regime alimentare svolge il ruolo di una vera e propria terapia nutrizionale medica per il diabete. Seguendo un’adeguata dietoterapia si agisce anche a scopo preventivo, riducendo così il rischio di sviluppare il diabete ed altre condizioni patologiche di natura cardiovascolare. L’alimentazione consigliata al paziente diabetico non  si basa essenzialmente su un regime di tipo restrittivo  ma di una dieta ad hoc adattata alla malattia, e che prevede diverse opzioni tra cui poter scegliere con l’obiettivo di tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue. La linea guida essenziale proclama di escludere dalla dieta gli zuccheri semplici in quanto determinano un aumento dei livelli di glicemia, invece si devono privilegiare i carboidrati complessi. Per approfondimenti si rimanda alla lettura dell’articolo Emoglobina glicata diabete: criterio diagnostico per monitoraggio. Continue reading

Pubblicità
Published by:

Emoglobina glicata diabete: criterio diagnostico per monitoraggio

Emoglobina glicata diabete: un affidabile indice di controllo

Emoglobina glicata diabete: quando il glucosio, presente in grandi quantità nel soggetto diabetico, si lega all’emoglobina si forma l’emoglobina glicata, detta HbA1 o A1c, la cui misurazione permette di controllare con una cadenza regolare l’equilibrio glicemico. Rilevando il tasso di emoglobina glicata sull’emoglobina totale è possibile determinare la quantità media di glucosio presente nel sangue del soggetto negli ultimi 2-3 mesi. In ambiente medico e diabetologico il test dell’emoglobina glicata rappresenta uno dei più affidabili criteri diagnostici per monitorare il diabete mellito, ed infatti il paziente per controllare lo stato della malattia potrà servirsi di due indicatori facili da utilizzare ed interpretare: la misurazione della glicemia e la valutazione dei livelli di emoglobina glicata. Per prevenire l’insorgenza di episodi di iperglicemia, che possono causare delle condizioni patologiche abbastanza gravi quali cecità, casi di amputazione, o infarto, è opportuno che il paziente affetto da diabete di tipo 2 si sottoponga ad un controllo regolare per misurare l’emoglobina glicata ed al contempo dovrà eseguire anche l’autocontrollo glicemico. Ulteriori notizie su Emoglobina glicata valori: come viene misurata. Continue reading

Published by: