Emoglobina » Blog Archives

Tag Archives: Emoglobina alta

Disidratazione emoglobina alta

Disidratazione emoglobina alta cosa comporta

Tra i fattori eziologici che possono determinare un valore di emoglobina superiore rispetto ai valori normali bisogna prendere in considerazione anche la condizione fisiologica legata alla comune disidratazione che talvolta può provocare un temporaneo livello di emoglobina alta in quanto il sangue ha una composizione più densa. In genere però il corpo umano è in grado di far rientrare nel range della normalità i valori di questa proteina ematica dopo un’adeguata idratazione. Quando la quantità di acqua assunta dal soggetto risulta essere inferiore rispetto a quella che viene persa si determina in questo modo una condizione di bilancio idrico, per cui come conseguenza della riduzione della parte liquida si registra un aumento dell’ematocrito. In caso di lieve disidratazione si ricorre principalmente alla reidratante orale, invece se il quadro clinico risultata particolarmente severo viene consigliato un trattato di infusione glucoidrosalina per via endovenosa. Altre notizie utili si trovano su Emoglobina alta abbassarla con accorgimenti pratici. Continue reading

Published by:

Malattia di Vaquez ed emoglobina alta

Malattia di Vaquez: i tratti peculiari

In ambito clinico si parla di policitemia vera o malattia di Vaquez quando nel soggetto si riscontra un anomalo aumento nel sangue periferico del numero dei globuli rossi che si esplica con la proliferazione a carattere persistente non solo della linea eritropoietina, ma anche di quella  piastrinopoietica e granulocitopoietica, in particolare la condizione di leucocitosi è associata anche a dei valori alti di emoglobina. Nello specifico si tratta di una malattia clonale che riguarda la cellula staminale emopoietica ossia la cellula del midollo da cui scaturiscono i globuli rossi, i globuli bianchi, le piastrine. La policitemia vera è una malattia ematologica clonale in quanto si caratterizza essenzialmente con la proliferazione delle cellule viene ereditata da un unico progenitore malato: si riscontra la presenza dei marcatori di clonalità sulle cellule della linea eritropoietica, piastrinopoietica e granulocitopoietica quindi le serie maturative midollari derivano da una stessa cellula progenitrice emopoietica che ha acquisito una o più mutazioni genetiche per cui proliferano. Altre notizie si trovano su Poliglobulia valori di emoglobina alta e gli altri sintomi. Continue reading

Pubblicità
Published by:

Poliglobulia valori di emoglobina alta e gli altri sintomi

Poliglobulia valori di emoglobina alta

Con il termine poliglobulia si fa riferimento a quella condizione clinica caratterizzata dall’aumento del volume percentuale occupato dai globuli rossi nel flusso sanguigno, tale alterazione causa anche nei paziente che ne sono colpiti valori di emoglobina alta. La poliglobulia è una patologia alquanto rara, che colpisce con maggiore incidenza i soggetti di età superiore ai 60 anni, il quadro clinico del soggetto colpito da questa anomalia si caratterizza quindi non solo per un aumento critico della viscosità del sangue ma anche per un deficit nel trasporto dell’ossigeno per questo i valori dell’emoglobina risultano in ribasso rispetto al range normale, il soggetto evidenzia anche delle irregolarità nella microcircolazione che determinano complicanze tromboemboliche e trombocitosi. Per poter identificare la poliglobulia è necessario procedere con una diagnosi differenziale per cui è possibile distinguere diverse forme di policitemia: la policitemia relativa detta pseudoglobulia si caratterizza per un numero normale di globuli rossi, mentre risulta ridotto il volume delle piastrine; la policitemia assoluta invece si palesa con eritrocitosi; la forma primaria detta policitemia vera si caratterizza per la proliferazione autonoma eritropoietica clonale ed è classificabile come policitemie idiopatiche, policitemia rubra vera, policitemie congenite; invece la forma secondaria definita iperplasia secondaria del sistema eritropoietico si riscontra con un aumento primitivo della proliferazione autonoma eritropoietica clonale. Maggiori notizie su Emoglobina alta cause di tipo fisiologico e patologico. Continue reading

Published by:

Emoglobina alta urine dovuta all’eccessiva distruzione dei globuli rossi

Emoglobina alta urine da cosa può dipendere

Quando si riscontra la condizione di emoglobinuria ossia di emoglobina alta essa di riversa nelle urine, rappresentando un’anomalia, in quanto in condizioni normali questa proteina non è presente nel sedimento delle urine. L’emoglobinuria rappresenta comunque solo un sintomo che rivela una disfunzione dei processi emolitici, di solito a causa di un’eccessiva distruzione dei globuli rossi si verifica la liberazione dell’emoglobina contenuta nelle emazie lese che tendono a concentrarsi nell’organismo in quanto non avviene un corretto processo di eliminazione dell’emoglobina. Quando la quantità di emoglobina presente in circolo raggiunge dei livelli troppo alti può verificarsi la saturazione dell’aptoglobina, ciò provoca delle difficoltà nella fase di recupero della proteina e come conseguenza non viene smaltita in maniera corretta dal sistema reticolo endoteliale, questo mancato riassorbimento permette all’emoglobina di filtrare nelle urine dove può essere scoperta attraverso un esame di laboratorio. Per ulteriori informazioni su questo argomento si rimanda all’articolo Emoglobina alta: le possibili cause.

Pubblicità

Continue reading

Published by:

Emoglobina alta cause di tipo fisiologico e patologico

Emoglobina alta cause: le possibili eziologie

Un livello di emocromo alto può essere ricondotto ad una misurazione di emoglobina alta che dipende da diverse cause che portano l’organismo a produrre un maggior numero di globuli rossi; generalmente i valore dell’emoglobina sono strettamente dipendenti dal numero di globuli rossi, così in presenza di un deficit di eritrociti si evidenzia una riduzione nella misurazione dei livelli di emoglobina rappresentando quindi uno dei sintomi principali dell’anemia. L’eziologia di questa condizione anomala è correlata a diversi fattori anche di natura non patologica quali: l’abuso di fumo; un’eccessiva disidratazione spesso associata ad uno sforzo fisico piuttosto rilevante; il soggiorno in una località di montagna caratterizzata da altitudini importanti dove l’ossigeno respirato è minore rispetto alle condizioni ritenute normali; l’assunzione di determinati farmaci come ad esempio fenitoina, idrossiurea, eparina, metotrexate; i livelli elevati di emoglobina possono evidenziarsi anche nei casi accertati di doping ematico negli sportivi; anche le ustioni possono determinare un aumento dei valori dell’emoglobina. Maggiori informazioni si trovano su Emoglobina alta: le possibili cause. Continue reading

Published by:

Emoglobina alta: le possibili cause

Emoglobina alta diagnosi

Tenendo conto delle relative variazioni che i livelli della proteina contenuta nei globuli rossi possono subire sono strettamente dipendenti da alcuni fattori quali: età, sesso, razza; generalmente si evidenzia un tasso di emoglobina alta quando i valori si attestano al di sopra di 15-17 g/dl. Solitamente il medico consiglia al soggetto di sottoporsi al controllo dei valori dell’emoglobina quando evidenzia dei particolari sintomi che possono far presagire un quadro patologico, in particolare il paziente lamenta disturbi quali: spossatezza, mancanza di respiro, capogiri, affaticamento, vertigini. Se dagli esami del sangue si scoprono delle anomalie nei valori di riferimento, generalmente se si evidenzia un calo, tale fattore, che tra l’altro si rivela alquanto frequente, di norma non desta preoccupazioni. Quando invece si presentano dei livelli più alti dell’emoglobina rispetto al range dei valori normali di riferimento è necessario che il soggetto si sottoponga ad un iter di esami più approfondito per risalire alle cause che determinano quest’alterazione. Per approfondimenti si rimanda all’articolo Emoglobina glicata ifcc: nuovo metodo di riferimento. Continue reading

Published by: