Emoglobina » Blog Archives

Tag Archives: Emoglobina glicata alta

Nefropatia diabetica: complicanza dell’emoglobina glicata alta

Nefropatia diabetica

Tra le complicanze del diabete dovute alla persistenza di valori alti di emoglobina glicata bisogna menzionare l’insorgenza della nefropatia diabetica, una malattia che gradualmente e lentamente peggiora in maniera irreversibile compromettendo la funzionalità renale. A causa quindi del mancato controllo glicemico la popolazione colpita da diabete mellito di tipo 2 tende a sviluppare tale complicanza dopo circa 15-25 anni dalla prima diagnosi della malattia cronica, si evidenzia infatti che tanto più a lungo la persona soffre di diabete, tanto maggiore è il rischio di sviluppare la suddetta complicanza. La nefropatia diabetica rappresenta il principale fattore eziologico dell’insorgenza dell’insufficienza renale cronica, nello specifico il decorso della nefropatia diabetica verso il quadro clinico dell’insufficienza renale è favorita anche dai valori alti della pressione arteriosa, per cui si deduce che i pazienti diabetici affetti da ipertensione ed ipercolesterolemia sono esposti maggiormente al rischio di un peggioramento del quadro clinico. Il rischio di insorgenza della nefropatica diabetica ed il suo decorso può risentire di diversi fattori che giocano un peso rilevante nella genesi di tale patologia, si tratta di condizioni quali: una storia familiare caratterizzata da diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Emoglobina A1c: il legame con il glucosio. Continue reading

Published by:

Emoglobina glicata alta test e trattamento

Emoglobina glicata alta test

Se l’emoglobina glicata risulta alta e continua a mantenersi tale, è necessario individuare le possibili cause che determina questo indicatore, che nella maggior parte dei casi sono da ricondurre a pasti lauti a base di cibi troppo grassi, in alcuni casi i valori alti di emoglobina glicana possono essere causati da infezioni o malattie. In alcuni casi poi i valori di HbA1c possono essere innalzati da fattori quali: sedentarietà, stress, una sbagliata terapia contro il diabete. I diabetologi considerano l’emoglobina glicata un indicatore clinico per monitorare il diabete di tipo 2 in quanto il valore di HbA1c permette al medico di controllare l’andamento del diabete nel paziente nell’arco di tempo degli ultimi 2-3 mesi. Per questo motivo chi ha il diabete di tipo 2 dovrebbero fare il test almeno due volte all’anno, i soggetti invece che evidenziano livelli di glicemia che si mantengono alti dovrebbero sottoporsi all’esame almeno ogni 3 mesi. Si tratta di una procedura abbastanza semplice: il test che verifica i livelli di emoglobina glicata esamina un campione di sangue capillare prelevato dal dito oppure un il sangue prelevato dalla vena. Maggiori notizie su Emoglobina glicata: l’utilizzo dell’esame. Continue reading

Pubblicità
Published by: